Papa Francesco in 500 L: il miglior product placement di sempre

mobile-friendly-test-google-webmaster-tool
Le pagine del tuo sito sono mobile friendly?
19 novembre 2014
volkswangen-dark-side
Il lato oscuro di Volkswagen
24 settembre 2015
His Holiness Pope Francis is being transported to Washington D.C in a Fiat 500 at Joint Base Andrews in Maryland on September 22, 2015. The Pope is making his first trip to the United States on a three-city, five-day tour that will include Washington, D.C., New York City and Philadelphia. Credit: Olivier Douliery / Pool via CNP - NO WIRE SERVICE - Photo by: Olivier Douliery/picture-alliance/dpa/AP Images

His Holiness Pope Francis is being transported to Washington D.C in a Fiat 500 at Joint Base Andrews in Maryland on September 22, 2015. The Pope is making his first trip to the United States on a three-city, five-day tour that will include Washington, D.C., New York City and Philadelphia. Credit: Olivier Douliery / Pool via CNP - NO WIRE SERVICE - Photo by: Olivier Douliery/picture-alliance/dpa/AP Images

In pieno Volkswagen Gate, con lo scandalo che ha travolto la multinazionale tedesca, rea di aver “truccato” i dati relativi alle emissioni dei suoi motori diesel negli USA, nello stesso Paese a stelle e strisce, un’altra casa automobilistica mette a segno un colpo eccezionale.

Di sicuro la tempistica è una fortunata (?) coincidenza. Nessuno poteva sapere quello che sarebbe accaduto. E probabilmente nessuno, tra i costruttori di auto, se lo sarebbe mai augurato se è vero, come si sussurra da più parti, che il trucchetto made in Germany sarebbe comune un po’ a tutti.

Resta, però, una straordinario spot a favore di FIAT. Parlo, ovviamente, dell’arrivo di Papa Francesco alla Casa Bianca, a Washington, a bordo di una 500 L.

L’artefice? Non so chi organizza gli spostamenti del Papa in terra straniera. Probabilmente il suo entourage. E, probabilmente, qualche pezzo grosso della FIAT (o meglio, della FCA) ha fatto valere i suoi buoni uffici in terra vaticana.

Già, perché far viaggiare Sua Santità a bordo della piccola familiare FIAT è un vero colpo da novanta.

Negli USA la 500 è vista con grandissima simpatia e la FIAT, dopo il matrimonio con Chrysler, è un grande rilancio. Oggi, milioni di americani (e non solo) ha visto viaggiare il Papa sulla vettura italiana.

Nulla di strano? Niente di più sbagliato.
Il fatto che si tratti di una scelta inconsueta, ha attirato l’attenzione dei media di tutto il mondo (statunitensi in primis). Ci siamo abituati a vedere i grandi della Terra viaggiare in limousine o in giganteschi blindati.

Ecco, dunque, che quella che sembra una scelta legata al desiderio di austerity da parte di Francesco (l’aver scelto una vettura comune) diventa un incredibile pubblicità per la FIAT.

Un geniale product placement durante uno degli eventi più seguiti negli USA in questi giorni.

Francesco Gaetano Caolo
Francesco Gaetano Caolo
Web marketer, esperto SEM e Social Media, copywiter e -ormai a tempo perso- giornalista. Cerco di non rimanere mai senza parole per non rimanere senza lavoro. Amo l’internet perché è vera vita e non second life.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *